L’Ordine del Drago festeggia la sua Santa Patrona Margherita di Antiochia

0
126

Nobile Dottor Marco Gravina dei Duchi di San Michele di Ganzaria, Nobile Patrizio Bizantino Dottor Alessio Logoteta, Marchese Professor Don Cataldo Tarantini Leone di Melpignano e Vernole: questi i nuovi tre Cavalieri dell’Ordine del Drago, investiti in occasione della festa liturgica ortodossa della Santa Patrona Margherita di Antiochia. A presiedere il rito Sua Eccellenza il Sevast Conte Reverendissimo Padre Claudio Ioan Cocan, Priore dell’Ordine del Drago, Delegato della Casa Imperiale rumena dei Principi Cantacuzino (Despoti di Morea, Imperatori di Bisanzio, Pazniki di Valacchia, Voivodi di Moldavia e Gospodari di Transilvania), Sacerdote della Chiesa Ortodossa Rumena in Italia e Parroco della Chiesa Ortodossa di San Paisio in Provincia di Milano.

Ospiti d’Onore sono stati: Sua Altezza Imperiale il Principe Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi (Capo di Nome e d’Armi della Dinastia Giustinianea Heracliana di Costantinopoli), Suo Onore la Contessa Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri (vice presidente dell’associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, con delega ai rapporti internazionali e al dialogo ecumenico, delegata emerita della Cristianissima Real Casa Bagrationi Imereti di Georgia e del Grande Caucaso in Italia) che ha portato i saluti del Conte Guido Farneti Merenda Salecchi, Sua Eccellenza il Nobile Comandante Maestro Rodolfo Knisel (Priore del Protettorato Templare di San Michele Arcangelo e vice Luogotenente dimissionario dell’Ordine Imperiale Militare della Guardia d’Onore di Santa Sophia), l’onorevole ingegnere Romulus Popescu (presidente della storica associazione culturale dei Romeni in Italia) e la consigliera comunale di Cuggiono, Giuliana Soldadino di Fratelli d’Italia che ha portato i saluti del Senatore Mario Mantovani e del capogruppo in Regione Lombardia, Professor Christian Garavaglia, impossibilitati a partecipare per impegni istituzionali. Fra i Dragoni Imperiali erano presenti: il Nobile Comandante Attilio Carelli (segretario nazionale della Fiamma Tricolore), la Contessa Donna Amalia Cocan, l’Avvocato Max Francioli, il Primo Capitano Antonio Imperatore (Signore di Ficarazzi, Barone di Pellizzaro, Garescio e Bulfara), il Barone Roberto Jonghi Lavarini (Walser Freiherr von Urnavas) e il Nobile Comandante Paolo Omodei Zorini. Da segnalare, infine: il giovane gentiluomo Lorenzo Gravina che ha svolto, in maniera impeccabile il ruolo di aiuto cerimoniere, pur essendo la sua prima volta, la fraterna accoglienza della bella comunità parrocchiale ortodosso rumena che ha poi offerto un piccolo assaggio di vini e prodotti tipici e l’asta di beneficenza di Icone Sacre Bizantine promossa da Alessio Logoteta, a sostegno della Parrocchia e del suo futuro sviluppo sociale sul territorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here